Archivi tag: dieta

Un viaggio all’interno della filosofia alimentare Vegan

I termini Vegan, Veganismo o filosofia Vegan sono sempre più spesso  presenti nei media e nei social; oggi con questo mio articolo, voglio  addentrarmi nei dettami di questa particolare filosofia.

L’etica Vegan nasce e si basa sulla considerazione degli animali come esseri senzienti con capacità di provare emozioni e sentimenti.
Il veganismo è uno stile di vita fondato sul rifiuto (nei limiti del possibile e praticabile) di ogni forma di sfruttamento degli animali (per alimentazione, abbigliamento, spettacolo e ogni altro scopo).
Seguire la dieta vegana significa scegliere di non mangiare carne, pesce, e tutti i derivati animali come uova, latticini (latte, burro, panna, yogurt…) e miele.
Può sembrare complicato mangiare vegano ma, a detta di amici che seguono questa filosofia, è solo questione di abitudine.

In commercio esistono molte alternative ai prodotti di origine animale; il mercato offre sempre più prodotti  che ci permettono di  a preparare piatti completi vicini per gusto e sapore alle classiche ricette tradizionali.
Suggerisco di prestare molta attenzione alle etichette dei singoli prodotti acquistati, spesso  molti cibi  nonostante che siano apparentemente “Vegan” hanno in micro quantità  “insidiosi” ingredienti non vegani.
Frutta, legumi e verdure selezionati accuratamente,  completano  la l’assortimento dei cibi Vegan di consumo giornaliero.

Sempre più spesso  ascoltiamo giudizi pro e/o contro, io credo che allo stato attuale non importa giudicare sul far bene o male ma, a mio  avviso l’importante è sentirsi bene tanto fisicamente quanto nello spirito.

Rispettiamo le scelte altrui, riconosciamo a tutti la libertà di  mangiare un hamburger o del tofu; mangiare è tra i piaceri sacri della vita, non lasciamoci sfuggire anche questo!

 

Alimentazione Vegan

Il vino fa ingrassare? Quante calorie contiene un bicchiere di vino?

Siamo in estate, sento giornalmente parlare della “prova costume” e sopratutto di sacrificanti diete basate sull’abbandono totale di cibo e vino.

Non voglio fare alcun commento sulle scelte personali circa scelte o decisioni alimentari,  ma da attento consumatore (forse sarebbe più corretto dire da attento bevitore) mi permetto solo di  riportare dei dati scientifici circa i valori nutrizionali del vino di qualità.
Spesso si dice che il vino fa ingrassare, verità o leggenda metropolitana?

Dunque, iniziamo con la suddivisione del la componente calorica del vino in due parti,  l’alcool e gli zuccheri.

L’alcol sviluppa circa 7 calorie per grammo, e pesa 0,79 kg/litro.

Il grado alcolico è espresso il percentuale volumetrica, per cui un litro di vino con 12° di gradazione contiene 120 ml di alcol, pari a 120×0,79=94,8 grammi  (95×7=665 kcal/litro).

Il fruttosio, che rappresenta la gran parte dello zucchero nel vino, ha un apporto calorico di 4 kcal/grammo.

Un vino secco contiene 5-10g/l di fruttosio, quindi (mediamente) 30 kcal/litro; un passito con 50g/l di fruttosio svilupperà invece 350 kcal per la componente zuccherina.

Possiamo quindi dire che un bicchiere da 100 ml di vino secco ha un contributo calorico di circa 70 kcal, un vino passito di 100 kcal.

Per confronto, un bicchierino da 25 ml di superalcolico (40°) sviluppa circa 55 kcal, se di amaro alle erbe (40°, 50g/l di zuccheri) circa 60 kcal. Un litro di bevanda gassata (tipo cola) contiene fino a 120 g/l di zucchero (saccarosio, non fruttosio) per cui una lattina da 330 ml sviluppa 140 kcal, come circa 2 bicchieri di vino secco.

Sulla base di quanto  descritto, un consumo moderato di vino non credo incida sul  nostro aspetto fisico, un consumo  moderato forse aiuta il nostro fisico.

Mi raccomando, se bevi e mangi responsabilmente, il Tuo corpo saprà ringraziarTi mantenendosi sempre in forma perfetta.

A presto,

Ivan

BicchieriVino